Tutto quello che devi sapere sul sonno

Una casa più rilassante con i terrarium

22 novembre 2022

Chiamati anche giardini in vetro, i terrarium sono a tutti gli effetti degli elementi di arredo che portano un pezzettino di natura in casa. E ne beneficia anche la nostra salute.

Una casa più rilassante con i terrarium

22 novembre 2022
Home 5 Tutto sul sonno 5 Una casa più rilassante con i terrarium

TUTTO SUL SONNO

Chiamati anche giardini in vetro, i terrarium sono a tutti gli effetti degli elementi di arredo che portano un pezzettino di natura in casa. E ne beneficia anche la nostra salute.

Sappiamo tutti quanto sia benefico il contatto con la natura. Infatti, da qualche anno, sono sempre più presenti le piante nelle nostre case (alcune trasformate proprio in jungle domestiche), anche in stanze che finora sembravano off limits, come ad esempio la camera da letto.

Oltre le classiche piante da appartamento, stanno prendendo sempre più piede anche i terrarium, ecosistemi mignon a prova anche di pollici neri perché necessitano di pochissime cure e poca acqua. Ma vediamo cosa sono e come prendersene cura.

Una casa più rilassante con i terrarium

Cos’è un terrarium

Si tratta di fatto di una piccola foresta in miniatura. All’interno di un contenitore di vetro viene riprodotto un ecosistema quasi indipendente attraverso piante specifiche, muschio, terriccio, ghiaia, argilla espansa, carbone attivo e altri materiali inerti. Il contenitore di vetro viene poi chiuso con un tappo in sughero.

In questo ambiente chiuso le piantine producono vapore acqueo che si trasforma in condensa lungo le pareti in vetro per poi ricadere sotto forma di acqua sul terriccio andando così a bagnarlo e a nutrire nuovamente le piante. Con questo procedimento naturale, il terrarium si autoalimenta e può rimanere indipendente anche per un anno intero prima di dover essere bagnato esternamente tramite nebulizzazione.

Le piante indicate per il terrarium

Per prima cosa c’è da dire che vanno selezionate piante compatibili tra loro, che abbiano le stesse necessità di luce ed umidità. Per il classico terrarium chiuso è bene scegliere piante che abbiano bisogno di luce non diretta e che tollerino bene l’umidità. Tra queste sono perfette l’edera, il muschio, la felce, la fittonia e la peperomia.

LA BELLEZZA DELLA NATURA

Avere un terrarium in casa ci ricorda in piccolo la bellezza della natura, il suo rigenerarsi e il suo essere autosufficiente, in tutte le condizioni. Un piccolo ambiente vivo in casa ci riconnette con l’evolversi ancestrale del nostro pianeta e forse ci ricorda anche quanto sia importante salvaguardarlo. Le piante, poi, hanno la capacità di calmarci, di donare serenità e di influire beneficamente anche sul sonno con il loro colore verde rilassante.

Iscriviti alla Newsletter di Snoozing Magazine

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dal nostro Magazine

Iniziamo bene l’anno con le pagine del mattino

Iniziamo bene l’anno con le pagine del mattino

Trovare il tempo per esprimersi quotidianamente in modo creativo vi aiuterà a sbloccare la vostra naturale inclinazione all’innovazione. Le pagine del mattino possono essere uno degli strumenti più efficaci per ottenere tutto questo: vediamo quindi cosa sono e come possono aiutarvi a liberare il vostro potenziale.

La notte più lunga dell’anno: come recuperare il sonno perso?

La notte più lunga dell’anno: come recuperare il sonno perso?

Ah, finalmente. Siamo alla fine dell’anno: Natale, Capodanno…Tutte occasioni per festeggiare, prendere una pausa dai tanti impegni della vita di tutti i giorni e riposare. Ma non sempre va così. Il cambiamento di abitudini, le notti trascorse alzati fino a tardi e i pasti abbondanti possono avere un effetto negativo sul sonno. Come rendere le vacanze di Natale un momento in cui riposarsi davvero? Ecco alcuni utili consigli.