Tutto quello che devi sapere sul sonno

L'omeopatia del sonno per i bambini

24 maggio 2022

L’insonnia non colpisce solo gli adulti. Anche i bambini, seppur per motivi differenti, possono soffrirne. Per essi il ricorso ai medicinali omeopatici può rappresentare un’alternativa efficace priva di controindicazioni.

L'omeopatia del sonno per i bambini

24 maggio 2022

PER I BAMBINI

L’insonnia non colpisce solo gli adulti. Anche i bambini, seppur per motivi differenti, possono soffrirne. Per essi il ricorso ai medicinali omeopatici può rappresentare un’alternativa efficace priva di controindicazioni.

Figli che non vogliono addormentarsi, figli che si svegliano nel cuore della notte.

Chiunque sia stato genitore o abbia avuto a che fare con il sonno dei bambini sa che problemi del genere sono all’ordine del giorno. Nel caso dei bambini però, chissà perché, raramente si parla di insonnia. In realtà ogni qual volta si vive una condizione di insoddisfazione riguardo la quantità o la qualità del sonno si tratta proprio di questo: di insonnia. Che anche nel caso dei soggetti più giovani si può e si deve affrontare al più presto.

L’omeopatia del sonno per i bambini

Bimbi in affanno

Nei dodici milioni di italiani che soffrono d’insonnia sono compresi anche i bambini. Si tratta quindi di un problema molto più comune di quanto si pensi anche tra i più giovani, che però non viene preso nella giusta considerazione in una certa fascia d’età. Eppure in età pediatrica l’insonnia causa danni alla salute ancora di più di quanto faccia in età adulta. Il mancato recupero delle energie può causare difficoltà di attenzione, una scarsa reattività, prestazioni fisiche inadeguate, così come difficoltà di apprendimento, memorizzazione e di svolgimento di tante altre funzioni del cervello penalizzate quando si dorme poco

UNA CAUSA AD OGNI ETÀ

Per risolvere qualsiasi tipo di problema occorre innanzitutto rintracciarne la causa. Nel caso dell’insonnia vale la stessa regola che, in questo caso, va applicata con attenzione ancora maggiore, perché può essere determinata da più motivi, anche coesistenti. Nei bebè tra i 4 e i 30 mesi il sonno agitato è spesso causato dallo spuntare dei dentini. Nei bimbi in età scolare è più probabile sia dovuto ad uno stato ansioso, anche se transitorio, legato a difficoltà di socializzazione o integrazione. In quelli ancora più grandi l’insonnia potrebbe invece essere legata all’iperattività, quella tipica dei bambini che vivono giornate dai mille impegni. L’omeopatia comunque si dice pronta a far fronte ad ognuno di questi problemi.

COME FUNZIONA L’OMEOPATIA

Se state cercando il “rimedio” (così viene chiamato un farmaco omeopatico) per ciascuna causa, vi diciamo subito che non è questo il posto dove li troverete. Vi spieghiamo il perché. L’omeopatia nasce in Germania nel ‘700 ad opera del medico Samuel Hahnemann, che riteneva che in una persona sana una sostanza che causa certi sintomi può essere usata per curare tutte quelle malattie che danno quegli stessi sintomi. Per farlo però deve essere somministrata in piccolissime quantità, dosi “diluite”, che vengono poi rese disponibili mediante granuli, globuli, gocce, colliri, sciroppi, pomate, ecc.

Per l’omeopatia quindi non c’è quasi mai corrispondenza biunivoca tra malanno e cura. Ecco perché è sbagliato consigliare un rimedio esclusivo per ciascun problema.

No al fai da te

Anche se la scienza non ha ancora dimostrato la validità dei suoi principi, l’omeopatia vanta moltissimi estimatori, pronti a giurare sulla sua efficacia. Volete affidarvi a queste cure? Dovrete rivolgervi ad un omeopata, l’unico in grado di trovare l’approccio giusto a ciascuna persona. Prudente però scegliere un medico laureato in medicina. La cura funzionerà? C’è chi assicura che sia in grado di contribuire a ristabilire l’equilibrio emotivo, a modulare le reazioni e facilitare la soluzione dei problemi. In fondo si tratta di sostanze a bassa o nulla tossicità chimica, quasi sempre prive di controindicazioni, interazioni farmacologiche ed effetti indesiderati. Caratteristiche che le rendono adatte a tutti, anche ai più piccoli.

Iscriviti alla Newsletter di Snoozing Magazine

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dal nostro Magazine

Come instaurare buone abitudini di sonno fin da piccoli

Come instaurare buone abitudini di sonno fin da piccoli

Se dormire bene è importante per gli adulti, per i bambini è fondamentale. Stabilire buone abitudini di sonno fin da piccoli, infatti, aiuta a garantire il loro benessere e favorisce uno sviluppo corretto. Se, al contrario, un bambino non dorme bene, può sperimentare cattivo umore, nervosismo e cali di attenzione.

Copy link
Powered by Social Snap