Tutto quello che devi sapere sul sonno

Come instaurare buone abitudini di sonno fin da piccoli

16 giugno 2022

Se dormire bene è importante per gli adulti, per i bambini è fondamentale. Stabilire buone abitudini di sonno fin da piccoli, infatti, aiuta a garantire il loro benessere e favorisce uno sviluppo corretto. Se, al contrario, un bambino non dorme bene, può sperimentare cattivo umore, nervosismo e cali di attenzione.

Come instaurare buone abitudini di sonno fin da piccoli

16 giugno 2022

PER I BAMBINI

Se dormire bene è importante per gli adulti, per i bambini è fondamentale. Stabilire buone abitudini di sonno fin da piccoli, infatti, aiuta a garantire il loro benessere e favorisce uno sviluppo corretto. Se, al contrario, un bambino non dorme bene, può sperimentare cattivo umore, nervosismo e cali di attenzione.

Cosa succede quando un bambino non dorme bene?

Se un bambino non dorme per un numero sufficiente di ore o sperimenta risvegli frequenti durante la notte, le conseguenze della carenza di sonno si possono riscontrare nel suo comportamento. 

Come accade per gli adulti, anche i bambini possono essere soggetti ad irritabilità e sbalzi d’umore, ma anche cali dell’attenzione e una richiesta più costante di attenzioni nei confronti degli adulti che li accudiscono. 

Anche la crescita può venire influenzata negativamente, in quanto è durante il sonno, e in particolare durante le prime ore di riposo, che viene secreta la somatropina, meglio conosciuta come ormone della crescita.

Come instaurare buone abitudini di sonno fin da piccoli

Routine del sonno nei bambini: quali sono le buone abitudini da seguire?

Una sana routine del sonno è fatta di tante buone abitudini. Ecco alcune delle più importanti: 

  • andare a dormire sempre alla stessa ora. Avere un orario fisso per andare a dormire offre tranquillità al bambino perché gli permette di sapere sempre cosa aspettarsi; 
  • far capire al bambino che è il momento di andare a dormire, ad esempio indossando il pigiamino, vi aiuterà a stabilire la differenza tra il giorno e la notte; 
  • preparare l’atmosfera ideale per dormire. Abbassare le luci e parlare al bambino con un tono di voce più basso non solo permette di creare l’atmosfera ideale per dormire, ma consente anche di stabilire la differenza tra giorno e notte; 
  • prevedere un rituale ben preciso per la nanna. Ad esempio, lavare i dentini o fare il bagnetto e stabilire un tempo per la lettura di una fiaba o una coccola. Sono tutte attività che favoriscono il rilassamento e predispongono il bambino all’addormentamento;
  • creare le condizioni per farlo riaddormentare. Se il bambino si sveglia di notte si devono creare le condizioni favorevoli per evitare di stimolarlo ulteriormente e far sì che si riaddormenti più facilmente.

ROUTINE DEL SONNO NEI BAMBINI: QUANDO INIZIARE?

Certo, stabilire una routine del sonno nei bambini è importante per il loro benessere. Per riuscirci, però, è importante farlo nel momento giusto. 

Durante le prime settimane di vita, almeno fino al 3° mese, i bambini non hanno ancora sviluppato un ritmo sonno-veglia regolare, perciò, in questa fase, è importante assecondare le loro necessità.

Solo quando il ritmo sonno-veglia inizierà a regolarizzarsi si può iniziare ad introdurre le buone abitudini che, crescendo, permetteranno al bambino di acquisire una routine del sonno sana e regolare.

BUONE ABITUDINI DI SONNO NEI BAMBINI: COSA NON FARE?

Per stabilire con successo una sana routine del sonno è importante non solo promuovere le buone abitudini che favoriscono il riposo, ma anche evitare quei comportamenti che, invece, possono creare ulteriore stress e impedire al bambino di riposare bene. 

La prima cosa da tenere a mente è che non tutti i bambini sono uguali, quindi, si devono rispettare i loro tempi e non forzarli a fare le cose prima che siano pronti.

È importante anche inserire i cambiamenti uno per volta e gradualmente, così da dargli il tempo di adattarsi ai nuovi ritmi nel modo più naturale possibile. Inoltre, si dovrebbe adattare il rituale della nanna all’età, modificandolo in base alle differenti esigenze che possono manifestarsi durante la crescita. 

Infine, bisogna ricordare che non c’è uno schema predefinito da seguire a ogni costo. Se vedi che una certa cosa non funziona o non piace al tuo bimbo, puoi sempre cambiarla.

Iscriviti alla Newsletter di Snoozing Magazine

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dal nostro Magazine

L’omeopatia del sonno per i bambini

L’omeopatia del sonno per i bambini

L’insonnia non colpisce solo gli adulti. Anche i bambini, seppur per motivi differenti, possono soffrirne. Per essi il ricorso ai medicinali omeopatici può rappresentare un’alternativa efficace priva di controindicazioni.

Copy link
Powered by Social Snap